Biglietti LA TREGUA con e regia Riccardo Bocci

domenica  17 ottobre 2021  alle ore  21:00

Teatro Asteria  Piazza Carrara, 17/1
20141 Milano (MI)

Scegli posto in pianta

Disponibilità e prezzi biglietti FESTIVAL ANTEPRIME E NON SOLO PROSA

Tutti i prezzi si intendono IVA inclusa.

Settore prezzo

Quantità

Prezzo



Alta Posto Unico Numerato / Intero Web


15.00 €

+1.43 € 

15.00 €

+1.43 € .

Alta Posto Unico Numerato / Ridotto Fidelity Card Web

Tariffa dedicata ai possessori di carte la Feltrinelli e Coop. Lombardia


10.00 €

+1.22 € 

10.00 €

+1.22 € .

Alta Posto Unico Numerato / Ridotto Over60/Under25 Web

Sono previsti controlli agli ingressi per verificare i requisiti delle tariffe selezionate.


10.00 €

+1.22 € 

10.00 €

+1.22 € .

Alta Posto Unico Numerato / Ridotto Gruppi Web

Gruppo minimo 10 persone


10.00 €

+1.22 € 

10.00 €

+1.22 € .


 

LA TREGUA
di Primo Levi
lettura scenica
con e regia Riccardo Bocci
Produzione DAF

La Tregua è un romanzo complesso e profondamente ricco, alla principale linea narrativa del viaggio di ritorno, si intrecciano le storie dei personaggi che primo Levi incontra in questa vera e propria odissea, le riflessioni di carattere morale, storico e politico dell'autore sui fatti appena accaduti, e sulle prove che lui e i suoi compagni di avventura saranno chiamati ad affrontare una volta tornati a casa. Senza dubbio la bellezza del racconto è data dal linguaggio e dalla descrizione dei personaggi che l'autore tratteggia con la capacità analitica di un uomo di scienza e anima con la sensibilità di un poeta. Colpisce la vitalità di queste storie, l'immediatezza con cui si passa dal dramma alla vera e propria commedia, affascina il modo in cui questi compagni di ventura e di sventura di Levi lasciano l'anonimato per entrare a far parte del mondo delle persone conosciute, care e amiche. È dunque stato soprattutto questo aspetto del romanzo a suggerirmi la semplice e drammatica considerazione che l'unico modo per comprendere le tragedie di popoli, nazioni, intere comunità, è entrare nella vita dei singoli uomini, donne e bambini che di questi informi insiemi collettivi fanno parte. Solo attraverso le loro storie personali possiamo, forse, partecipare alle loro terribili vicende umane. Racconteranno dunque di loro stessi il piccolo Hurbinek, Mordo Nahum, Cesare, Flora, Tramonto, Il Moro, il signor Unverdorben e lo stesso Primo Levi, nella speranza che queste testimonianze ci parlino di ogni singolo bambino, ogni donna e ogni uomo che in questo momento stanno vivendo quello che pensavamo essere solo un vergognoso e brutale oscuramento dell'umano sentire e che rivive invece nei tanti olocausti che si consumano ogni giorno sotto i nostri occhi. (Riccardo Bocci)




Hai bisogno di aiuto?

Per velocizzare la risposta, scrivici tutte le informazioni utili

SCRIVICI

Chiamaci dal Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Chiamaci

Entra nella sezione aiuto per maggiori informazioni.

F.A.Q

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorarne l’esperienza di navigazione e consentire a chi naviga di usufruire dei nostri servizi online e di visualizzare pubblicità in linea con le proprie preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Maggiori informazioni