clappit-biglietti-eventi-trieste-tact-festival-teatro-stabile-sloveno-2018-ticket-001-16238.jpg

TACT FESTIVAL 2018 - Giornaliero

sabato 26 mag 2018

Attualmente non disponibile

Informazioni prodotto

PERFORMANCE DI DANZA INDIANA
26 maggio @ 18:00 - 19:30

Una performance dedicata alle tradizionali danze indiane eseguite da due ballerine in tre diverse sequenze.

AMBA
con Pratibha Jena Singh and Raudri Singh
Questa è una tradizionale danza invocativa per Shakti, la Dea Madre, fonte di ogni vita. La ballerina rende omaggio alle diverse qualità della Dea come donatrice, sostenitrice e distruttrice di tutta la vita. Inizia salutandola come la Madre Terra e proseguendo poi nel descrivere le sue altre forme. Al termine di inchina in preghiera alla Dea e il suo Guri e il pubblico le rendono onore.

RAMAYAN
con Pratibha Jena Singh
Il Ramayan è una dei più grandi poemi epici dell’induismo e uno dei testi sacri più importanti della tradizione religiosa e filosofica indiana. Il poema narra le avventure del principe Rāma, ingiustamente esiliato e privato della sua sposa, che tuttavia riconquista dopo furiosi combattimenti, unitamente al trono negato.

SHIV TANDAV
con Raudri Singh
L’ultima performance è dedicata alla danza cosmica del Dio Shiva, che mantiene l’universale ritmo di creazione e di dissoluzione. L’interno universo è il suo corpo, la luna e le stelle sono i suoi ornamenti. Rappresenta l’equilibrio degli aspetti femminili e maschili che compongono ogni singolo essere umano.

THE CHERRY ORCHARD
26 maggio @ 20:30 - 22:00

Addio alla proprietà, addio agli alberi di ciliegio, addio a un mondo che non c’è più e in sottofondo il rumore degli alberi che vengono abbattuti.  Questa è la storia di una famiglia aristocratica russa incapace di vedere la realtà che rincorre senza speranza una vita che non esiste più. Il Giardino dei Ciliegi è l’ultima opera del drammaturgo russo Anton Čechov. Lo spettacolo inizia con il ritorno nella loro tenuta della proprietaria terriera Ljubov’ Andreevna Ranevskaja e della sua famiglia. Un grande giardino di ciliegi caratterizza la proprietà messa all’asta per pagare un’ipoteca. Un ex-servo Ermolaj Alekseeviè Lopachin, figura significativa della nascente borghesia russa, compra la proprietà costringendo la famiglia a dover abbandonare la tenuta. L’opera presenta tematiche storiche e sociali di una Russia in decadenza, dove l’aristocrazia inizia a perdere privilegi feudali e potere a vantaggio di una nuova borghesia materialista. Čechov mette a fuoco un momento storico di passaggio dal vecchio mondo feudale russo al nuovo mondo borghese, dove gli aristocratici e proprietari terrieri rimangono inermi e inconsapevoli di fronte ad una realtà che sta cambiando. Pur di conservare il loro status sociale, con privilegi radicati nei secoli, non reagiscono ai cambiamenti imposti dalla borghesia nascente, andando così incontro ad un destino irreversibile. 

 

Informazioni prodotto

PERFORMANCE DI DANZA INDIANA
26 maggio @ 18:00 - 19:30

Una performance dedicata alle tradizionali danze indiane eseguite da due ballerine in tre diverse sequenze.

AMBA
con Pratibha Jena Singh and Raudri Singh
Questa è una tradizionale danza invocativa per Shakti, la Dea Madre, fonte di ogni vita. La ballerina rende omaggio alle diverse qualità della Dea come donatrice, sostenitrice e distruttrice di tutta la vita. Inizia salutandola come la Madre Terra e proseguendo poi nel descrivere le sue altre forme. Al termine di inchina in preghiera alla Dea e il suo Guri e il pubblico le rendono onore.

RAMAYAN
con Pratibha Jena Singh
Il Ramayan è una dei più grandi poemi epici dell’induismo e uno dei testi sacri più importanti della tradizione religiosa e filosofica indiana. Il poema narra le avventure del principe Rāma, ingiustamente esiliato e privato della sua sposa, che tuttavia riconquista dopo furiosi combattimenti, unitamente al trono negato.

SHIV TANDAV
con Raudri Singh
L’ultima performance è dedicata alla danza cosmica del Dio Shiva, che mantiene l’universale ritmo di creazione e di dissoluzione. L’interno universo è il suo corpo, la luna e le stelle sono i suoi ornamenti. Rappresenta l’equilibrio degli aspetti femminili e maschili che compongono ogni singolo essere umano.

THE CHERRY ORCHARD
26 maggio @ 20:30 - 22:00

Addio alla proprietà, addio agli alberi di ciliegio, addio a un mondo che non c’è più e in sottofondo il rumore degli alberi che vengono abbattuti.  Questa è la storia di una famiglia aristocratica russa incapace di vedere la realtà che rincorre senza speranza una vita che non esiste più. Il Giardino dei Ciliegi è l’ultima opera del drammaturgo russo Anton Čechov. Lo spettacolo inizia con il ritorno nella loro tenuta della proprietaria terriera Ljubov’ Andreevna Ranevskaja e della sua famiglia. Un grande giardino di ciliegi caratterizza la proprietà messa all’asta per pagare un’ipoteca. Un ex-servo Ermolaj Alekseeviè Lopachin, figura significativa della nascente borghesia russa, compra la proprietà costringendo la famiglia a dover abbandonare la tenuta. L’opera presenta tematiche storiche e sociali di una Russia in decadenza, dove l’aristocrazia inizia a perdere privilegi feudali e potere a vantaggio di una nuova borghesia materialista. Čechov mette a fuoco un momento storico di passaggio dal vecchio mondo feudale russo al nuovo mondo borghese, dove gli aristocratici e proprietari terrieri rimangono inermi e inconsapevoli di fronte ad una realtà che sta cambiando. Pur di conservare il loro status sociale, con privilegi radicati nei secoli, non reagiscono ai cambiamenti imposti dalla borghesia nascente, andando così incontro ad un destino irreversibile. 

 

 

Dettaglio prezzi

Prezzi indicati come tutti gli operatori del mercato

 

Spese di spedizione

Le spedizioni tramite il nostro corriere sono tracciate. Riceverai il numero di tracking una volta spediti i tuoi biglietti.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorarne l’esperienza di navigazione e consentire a chi naviga di usufruire dei nostri servizi online e di visualizzare pubblicità in linea con le proprie preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Maggiori informazioni